Hotspot leaks: dossier sulla frontiera di Taranto

28 June 2017

Sostegno ai Transitanti, Accoglienza a Migranti e Profughi 

“Al piano terra c’era una sala di attesa, al primo piano l’ufficio

per l’identificazione. Ci hanno portati lì tre persone alla volta.

Non c’era un interprete, ci chiedevano solo di dare le impronte.

Io ho rifiutato.”                                                         Adam, Sudan

 

Scarica il dossier  

stamp_ventimiglia

La violenza dei confini: staffetta a Ventimiglia

Il progetto STAMP – Sostegno ai Transitanti e Accoglienza a Migranti e Profughi è sul confine francese per fornire sostegno ai migranti e per continuare il lavoro di monitoraggio sulle migrazioni in Italia.

Dopo una raccolta solidale di beni di prima necessità con richieste formulate dalle attiviste e dagli attivisti del collettivo 20K, da settimane presenti sul confine francese, il materiale è stato portato attraverso il confine il 21 luglio. È in corso, infatti, fino al 4 agosto, la seconda staffetta di STAMP dopo l’ esperienza di Taranto a maggio. Aggiornamenti dalla situazione a Ventimiglia. Stay tuned…

Read more

Hotspot

Hotspot leaks: Presentazione a Strike SPA

L’hotspot è il simbolo di un sistema discriminatorio basato su pratiche di esclusione selettiva. Il centro rappresenta un nuovo “approccio” alla gestione delle migrazioni, colpisce ancora di più questo duplice livello di esclusione che condanna i migranti – che spesso hanno già vissuto in altre occasioni la violenza dell’hotspot sulla propria pelle – ad essere lasciati tra i fumi tossici dell’Ilva e la banchina del varco nord del Porto di Taranto, senza spiegar loro dove si trovano, né perché sono stati trasferiti a migliaia di chilometri da Ventimiglia, senza nulla in mano, trattati alla stregua di pacchi postali. Si tratta di una prassi perversa che deve essere fermata.
Read more

stamp-taranto-1

NON ENTRA: le nuove rotte coatte sulla pelle dei migranti

Sono circa 10 giorni che attivisti e volontari di Stamp, progetto portato avanti da Un Ponte per e dalla rete Resistenze Meticce appoggiati dalla Campagna Welcome Taranto si stanno succedendo in una staffetta nella città pugliese. Due gli obiettivi centrali: condividere strumenti di solidarietà concreta nei luoghi del transito adiacenti all’Hotspot; avviare un lavoro di monitoraggio e di inchiesta sull’”approccio” Hotspot in generale. Il centro di Taranto, sulla scia delle recenti analisi di Amnesty International, si configura come luogo di identificazione, selezione e smistamento attuando pratiche potenzialmente lesive di diritti fondamentali. Si intende qui riportare i primi risultati del lavoro svolto, accompagnati da estrema preoccupazione.

Read more