Hotspot leaks: Presentazione a Strike SPA

Hotspot

L’hotspot è il simbolo di un sistema discriminatorio basato su pratiche di esclusione selettiva. Il centro rappresenta un nuovo “approccio” alla gestione delle migrazioni, colpisce ancora di più questo duplice livello di esclusione che condanna i migranti – che spesso hanno già vissuto in altre occasioni la violenza dell’hotspot sulla propria pelle – ad essere lasciati tra i fumi tossici dell’Ilva e la banchina del varco nord del Porto di Taranto, senza spiegar loro dove si trovano, né perché sono stati trasferiti a migliaia di chilometri da Ventimiglia, senza nulla in mano, trattati alla stregua di pacchi postali. Si tratta di una prassi perversa che deve essere fermata.

Stiamo assistendo al rodaggio di un meccanismo che apre la strada a tragiche conseguenze, creando soggettività sempre più vulnerabili, che vengono sistematicamente esposte al rischio della tratta e dello sfruttamento lavorativo.

Il meccanismo di selezione degli ingressi nell’hotspot di Taranto, racchiuso in un tratto di inchiostro, è specchio di una doppia esclusione. È, nell’immediato, sinonimo di esclusione dalla possibilità di accedere alla struttura e trovare una prima accoglienza. Più in generale, ci sembra il paradigma di un’esclusione più ampia e generalizzata: dai dispositivi di protezione, dai servizi, dal welfare, dal circuito dell’accoglienza.

Ore 19:00 Presentazione del dossier sull’approccio hotspot a seguito della staffetta a Taranto di STAMP Sostegno ai Transitanti e Accoglienza ai Migranti e ai Profughi

Saranno presenti:
Le attiviste e gli attivisti della staffetta
Francesco Ferri, Campagna Welcome Taranto
Riccardo Noury, Amnesty International
Attivist* del Progetto20k
Novella Mori, Un Ponte Per…
Loredana Leo, ASGI

Durante la serata sarà proiettato il video reportage e sarà allestita la mostra fotografica collettiva “Immagini dalla frontiera di Taranto” (aprile 2017)

Ore 21:30 Cena a cura di Strakitchen Strikespa a sostegno del giornale indipendente DINAMOpress

♫ ♩ A seguire concerto degli JUNK SOUP ♫ ♩
Carlo Ferro – nord electro
Dario Giacovelli – basso elettrico
GIovanni Angelini – batteria

 

Condividi :